Immagine

Crisi videoludica

angolo per libero sfogo
Rispondi PrecedenteSuccessivo
Avatar utente
Bakifire
Sergente
Reactions:
Messaggi: 277
Iscritto il: mercoledì 12 dicembre 2012, 21:29
Località: Torino
Età: 23
Contatta:

Crisi videoludica

Messaggio da Bakifire » martedì 17 settembre 2019, 10:42

Buongiorno ragazzi, dato che molti si chiedono perché cazzo gli sviluppatori facciano uscire giochi monchi e zoppi, vi propongo due articoli dove spiegano più nel dettaglio cosa sta succedendo e perché.
Spero possa interessarvi e buona letture ed eventuale discussione :mrgreen:

https://www.eurogamer.it/articles/2019- ... hQc5ViOrKg

https://www.eurogamer.it/articles/2019- ... olXS6lQc6Q



Avatar utente
Njkjta
Soldato
Reactions:
Messaggi: 102
Iscritto il: giovedì 20 dicembre 2012, 22:53
Età: 45
Contatta:

Re: Crisi videoludica

Messaggio da Njkjta » mercoledì 18 settembre 2019, 20:00

Tristemente interessante...



Avatar utente
Bakifire
Sergente
Reactions:
Messaggi: 277
Iscritto il: mercoledì 12 dicembre 2012, 21:29
Località: Torino
Età: 23
Contatta:

Re: Crisi videoludica

Messaggio da Bakifire » mercoledì 18 settembre 2019, 20:12

Purtroppo ormai gira tutto intorno ai soldi, difatti c'e` poca innovazione e pure mal riuscita e l'attenzione va spostandosi verso gli studi indipendenti, chissà che succederà in futuro...



Avatar utente
Farfus79
Soldato
Reactions:
Messaggi: 14
Iscritto il: martedì 13 agosto 2019, 19:55
Contatta:

Re: Crisi videoludica

Messaggio da Farfus79 » lunedì 30 settembre 2019, 11:41

articoli estremamente interessanti davvero... purtroppo è la triste realtà, si pensa più a creare introiti con microtransazioni che a produrre giochi ben riusciti



Avatar utente
Bakifire
Sergente
Reactions:
Messaggi: 277
Iscritto il: mercoledì 12 dicembre 2012, 21:29
Località: Torino
Età: 23
Contatta:

Re: Crisi videoludica

Messaggio da Bakifire » lunedì 30 settembre 2019, 11:49

in realtà se andiamo a vedere la Ubisoft, che con R6 Siege ha dato parecchio il via a questo modello, ha bilanciato bene le microtransazioni col supporto del gioco, difatti ha un continuo guadagno costante al rialzo e nuovi giocatori in aumento. Tutto sta nel sapere bilanciare, il problema dell'EA (nel nostro caso) e` che ha dato priorità a cose secondarie (skin, battle royale, stronzate varie) rispetto alla natura stessa del gioco. Probabilmente l'ha Ubisoft lo ha imparato mandando a puttane AC e recuperandolo ottimamente, quindi si spera che i molteplici flop delle varie case permetta di riassestare il tiro, ritornando alla produzione qualitativa e non solo puntare al guadagno, dato che stanno iniziando a perdere parecchi soldi con questa politica commerciale



Rispondi PrecedenteSuccessivo